Diceva qualcuno che se riescono a farti fare le domande sbagliate, le risposte non contano. Il nuovo ponte della Scafa sul Tevere mi sembra uno di questi casi. Dice il Tempo che quest’affare (25 milioni di euro, ma c’è chi dice 80 , 24 metri di larghezza, altezza circa 18 metri) avrebbe sostanzialmente due vantaggi:

Un esempio di opera pubblica inutile, il nuovo ponte della Scafa img/scafa_bridge.jpg
Isola Sacra e Aeroporto di Fiumicino, fonte: Google Maps.
  • deflusso molto più scorrevole delle piene del Tevere, non avendo piloni nel greto del fiume come il ponte attuale
  • niente più traffico! “Basta traffico bloccato per ore tra Ostia e Fiumicino… su una delle strade più pericolose d’Italia”

Sul primo motivo non mi pronuncio, non essendo uno specialista. Quanto al secondo, sono abbastanza sicuro che il ponte è il modo peggiore di risolverlo. Il ponte è la risposta migliore (forse) alla domanda “Come far scorrere il traffico su Via della Scafa?”, che è una domanda molto meno necessaria e interessante di “Come ridurre il traffico su Via della Scafa?”

Infatti gran parte del traffico su quel ponte, o meglio sulla via che l’attraversa collegando il XIII Municipio di Roma a Fiumicino, è locale, cioè dovuto a residenti di quel Municipio che:

  • lavorano in aeroporto e sono costretti ad andarci con l’auto propria perché i pullman aziendali che c’erano una volta **sono stati aboliti (VEDI NOTA!) **
  • vanno al cinema o a far shopping nei centri commerciali Leonardo o Da Vinci, con l’auto propria perché non c’è alcun mezzo pubblico utilizzabile per fare lo stesso percorso in tempi non biblici.

Per ridurre grandemente blocchi del traffico e incidenti stradali su quella strada basterebbe lasciare il ponte che c’è e “incoraggiare” tutte le ditte aeroportuali e i centri commerciali già citati a istituire (o ripristinare, nel caso dell’aeroporto) servizi seri di collegamento diretto con pullman fra aeroporto, centri commerciali e centri abitati del XIII municipio.

Questo costerebbe molto meno del ponte, farebbe risparmiare parecchi Euro al mese a tantissimi pendolari dell’aeroporto e, statisticamente parlando, qualche tumore per malattie respiratorie ai residenti dell’Isola Sacra. Perché il ponte il traffico non lo ridurrà affatto, lo renderà solo più scorrevole (lasciando però inalterati, o magari aumentando proprio per l’assenza di ingorghi, gli incassi da multe per autovelox del Comune di Fiumicino)

NOTA (aggiunta il 4/9/2015): dipendenti che potrebbero e dovrebbero iniziare a risolvere il problema di come andare al lavoro così, una volta per tutte.