Quelle cicche che fanno schifo sulle spiagge italiane

2011-08-02 » buone abitudini, notizie, Ostia, pulizia, Roma, sigarette, spiagge, stabilimenti balneari

001 Il 6 e 7 agosto in 331 spiagge italiane verranno distribuiti, per la campagna Marevivo, posacenere portatili e gadget vari per preservare il litorale. Spero vivamente che serva a qualcosa.

002 Troppe spiagge italiane sono piene di mozziconi che fanno schifo anche perché, come spiega l'articolo di Repubblica “rappresentano il 40% dei rifiuti, contro il 9,5% delle bottiglie di plastica” e possono durare decenni.

Inoltre, per sfuggirgli non basta nemmeno rifugiarsi negli stabilimenti balneari di lusso. Le tre foto in questa pagina sono state scattate nel 2010, durante una passeggiata sulla spiaggia del Lido di Ostia (Roma), sul bagnasciuga di uno degli stabilimenti balneari più “sciccosi” e costosi dell'area.

003 La prima foto mostra che in quel che i bagnini stavano rastrellando c'erano parecchi mozziconi di sigarette; la seconda quanto avevano raccolto in 20/30 metri di spiaggia e la terza la fine che hanno fatto quei mozziconi, insieme a bottiglie di plastica e altra spazzatura: sotto un palmo di sabbia sullo stesso bagnasciuga, dove poi i figli di signore chic hanno giocato allegramente. Mi piace sperare che prima o poi abbiano rimosso tutto (ma allora perché avrebbero scavato quella buca?), ma certo sarebbe stato molto meglio se quei mozziconi sulla sabbia non fossero mai arrivati. E sarebbe stato molto facile non farceli arrivare.