• Nel referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre, così come in tutte le elezioni politiche e amministrative d’Italia, non c’è alcun quorum. Le percentuali (e, nel caso di elezioni, le spartizioni dei seggi) si calcolano solo sul totale dei voti validi espressi. Punto. Le fesserie sugli effetti pratici dell’astensionismo “attivo” dimenticatevele. Se al referendum costituzionale del 4 dicembre vanno a votare 10 persone in tutta Italia e di quelle 7 votano NO, il NO vince con il 70% dei voti.
  • Giornalisti, titolisti, webmaster e redazioni di giornali in generale sono sempre più spesso o incompetenti, o costretti a lavorare di corsa senza ragionare, o entrambe le cose. Questo articolo del Corriere sembra esserne un’altra prova. Se un killer è evaso due volte, nel 2007 e nel 2014, è evidente che fino a due anni fa stava in carcere. Però il titolo originale dell’articolo in questione, che potete vedere sia nella barra indirizzi del browser nella schermata, sia sul sito del Corriere, era: “Preso in Portogallo il killer del catamarano, fine di 30 anni di latitanza”.
  • Il “Codice Di Comportamento Per i Candidati Ed Eletti Del Movimento Cinque Stelle Alle Elezioni Amministrative Di Roma 2016” è sotto accusa da diverse parti perché, si scrive: non è chiaro “a quale titolo questo staff interviene nelle decisioni che lei dovrà prendere su Roma? (A. Giglioli) “qualora dovesse essere eletta Sindaco la Raggi non potrà scegliere in autonomia neppure i suoi collaboratori” (Metilparaben)
  • Da circa un mese circola una petizione online intitolata“Benzina, basta accise: non voglio più pagare la guerra d’Etiopia quando faccio il pieno”. Io, però, ho la fortissima sensazione che qualsiasi petizione in quel senso farebbe più male che bene.Il testo della petizione ripete argomenti ben conosciuti da tempo: “Tra le tante voci che pesano sul bilancio di tutti noi, ancora più in tempo di crisi, ce n’è una che proprio non riesco a capire: quella del prezzo dei carburanti.
  • Riporto il punto centrale di un post molto più lungo, che invito tutti a leggere con calma: Ora sono chiari due fenomeni fondamentali sull’inquinamento dell’aria: praticamente tutte le emissioni primarie di PM2,5 nel residenziale sono dovute all’uso di legna e pellet (ed è sempre stato così); dal 2003 la riduzione delle emissioni PM2,5 dai trasporti su strada sono state vanificate dall’aumento di uso di legna e pellet nel residenziale.
  • Di solito, lo confesso, Corlazzoli non lo reggo granchè. Mastavolta ha ragione: “Il meccanismo funziona più o meno così: ogni 25 euro di spesa.. si riceve un buono da consegnare alla scuola che può scegliere un premio tra settanta prodotti proposti nel catalogo [di quello stesso supermercato].. una fidelizzazione tra i banchi di scuola dove i bambini imparano fin da piccoli a riconoscere i marchi della grande distribuzione”Ovvero, gli sponsor nella scuola pubblica potrebbero anche starci, entro certi limiti ma…
  • Dice oggi il Corriere che, riassumendo, l’aborto in Italia è in calo notevole, e nessuno sa bene perché: Per la prima volta da quando esiste la legge 194.. gli interventi sono scesi sotto la soglia dei 100 mila… un traguardo inimmaginabile nel 1982 “Di crollo comunque si può parlare, parallelo a quello delle nascite“ Merito dei consultori? “Può darsi” La pillola? Credo abbia un ruolo marginale [dice] dubbioso Emilio Arisi, presidente della Società di medicina italiana contraccezione Obiezione di coscienza?
  • Dice Internet che una anonima “coppia di neo sposi, residente nel centro Italia” avrebbe vinto milioni di Euro facendosi regalare per le nozze 5000 gratta e vinci. Ma voi… ce l’avete presente l’Italia di oggi, e il ricevimento di matrimonio italiano tipico di questi anni, cioè quanta gente c’è, quello che fa eccetera? Pensateci un attimo e converrete che l’unica domanda da farsi, l’unica di cui aspettare se arriva la risposta è
  • È da diversi giorni che cerco informazioni su come funziona il famigerato algoritmo per i trasferimenti degli insegnanti (quello che, se loro avessero chiesto di verificarne il funzionamento a tempo debito e come si deve, oggi non darebbe certi problemi). Pubblico qui, ovviamente col suo permesso e ringraziandolo, la risposta del mio amico di Facebook Rosario Paone. Grazie in anticipo anche a chiunque abbia integrazioni, aggiunte o correzioni da fare e vorrà inserirle nei commenti:
  • (aggiornato il 13/9/2015, vedi sotto) Nel momento stesso che Angela Merkel ha aperto le porte della Germania ai profughi siriani, dicendosi disponibile ad accoglierli tutti, mi si è formato in testa (1) un quadretto alla Andreotti, quello che “a pensar male si commette peccato, ma di solito ci si azzecca”:una Angela Merkel che dice ai suoi colleghi, in privato, “Ragazzi, visto che in Europa arriveranno fiumi di immigrati qualsiasi cosa facciamo, dobbiamo giocare d’anticipo e far la spesa all’ingrosso, finché durano i saldi.